Club Bella Italia | Franchising e takeaway ambasciatori del Made in Italy in Yorkshire
687
post-template-default,single,single-post,postid-687,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.7,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Franchising e takeaway ambasciatori del Made in Italy in Yorkshire

Il prossimo 24 e 25 Giugno a Keighley avrà luogo La festa della Repubblica con la prima edizione della fiera mercato: un’esposizione di prodotti Made in Italy, con imprenditori prevalentemente siciliani che porteranno nel Nord dell’Inghilterra il meglio della loro produzione agroalimentare in questa insolita vetrina dello Yorkshire.

“La presenza sul mercato inglese è da sempre un obiettivo primario  per tutti coloro che hanno qualcosa da commerciare, ma in genere gli sforzi degli imprenditori nostrani si sono sempre concentrati per entrare nelle grandi città come Birmingham, Manchester e soprattutto Londra. La piccola cittadina di Keighley con i suoi 50,000 abitanti è dunque un momento di svolta, un cambio di direzione importante per rivolgere l’attenzione alla provincia piuttosto che al grosso centro dove la competizione è maggiore e gli spazi sono minori e quelli disponibili si conquistano solo con un immenso sforzo economico con cospicui investimenti di marketing che per i piccoli produttori sono fuori portata.” dice Federico Fiorentini Business Development manager che ha trovato la fiera di Keighley di grande interesse per portare le sue teste di ponte di franchising, Ciocoyò e Pizzaman, alla conquista delle Shire del Nord.

“Pur continuando la nostra espansione a Londra dove siamo già presenti con due punti vendita, e molti altri in apertura, l’ingresso in una zona ad alta densità di italiani (Bradford, a 10 minuti da Keighley, vanta una delle più numerose comunità italiane del Regno Unito dove agire senza reali competitori, gli abitanti di Keighley non hanno molta scelta su dove ordinare una pizza tradizionale takeaway), è un’occasione troppo allettante per non provare a conquistare un mercato senza grossi sforzi. Altamente confidenti nel nostro prodotto, che comunque non teme concorrenza, siamo sicuri di poter fare grandi numeri anche nei centri minori. Con gl’imprenditori giusti  e il know how di aziende leader come Caffè Morganti e L’artigiano Perugino parte del gruppo Ciocoyò e Pizzafirenze gruppo Pizzaman si può riprendere la conquista della Britannia ripartendo da dove la IX Legione scomparve.”  aggiunge Fiorentini da buon romano.

Franchising come sinonimo di qualità e non di omologazione per le catene Made in Italy presenti a Keighley.

Pizzaman porta all’estero il successo e l’esperienza della casa madre fiorentina e offre per la prima volta lo standard qualitativo di una pizzeria italiana declinato in modalità takeaway. Accanto all’impasto tradizionale Pizzaman propone una base integrale, una con farina di farro e con farina di mais, quest’ultima 100% gluten free. Gli ingredienti per le pizze sono tutti rigorosamente italiani.

Ciocoyò può essere definito il fine dining del cioccolato con la vocazione dello street food. Rendere accessibile l’alta qualità è stata la sfida che gli ideatori di Ciocoyò hanno vinto, proponendo praline, ma anche yogurt, gelati e tutte le declinazioni di bevande calde al cioccolato e caffè accanto a produzioni artigianali di pasticceria, crepes e spuntini salati realizzate con ingredienti al top della categoria.

Per informazioni su Pizzaman e Ciocoyò scrivete a Federico Fiorentini direzione@brdconsulting.it

Antonella Sciortino



X